Le Tecniche

Tecniche di proiezione

Lo scopo delle tecniche di proiezione utilizzate nel judo è sbilanciare l’avversario per farlo cadere al suolo.
L’apprendimento è strutturato secondo un sistema chiamato Go kyo che classifica 40 tecniche in 5 classi in base alla difficoltà di esecuzione del movimento e alla violenza della caduta.
L’arte di proiettare l’avversario al suolo partendo dalla posizione eretta è definita Tachi waza e si suddivide in tre categorie di tecniche: tecniche di gamba, tecniche di braccio e tecniche d’anca.
Le tecniche di proiezione dove il judoka accetta di perdere il suo equilibrio per fare cadere il suo avversario vengono definite sutemi waza o tecniche di sacrificio. Queste a loro volta sono suddivise in: tecniche di sacrificio sul dorso, tecniche di sacrificio sul fianco e tecniche di sacrificio in avvolgimento.

 

Le Tecniche
Le tecniche del judo sono suddivise in tre grandi gruppi:
le tecniche di proiezione
le tecniche di immobilizzazione
le tecniche per colpire l’avversario
Nage-Waza
Il nage-waza è a sua volta suddiviso in due gruppi: Tachi-Waza le tecniche in piedi e -Waza le tecniche di sacrificio, cioè quelle tecniche in cui sacrifichiamo il nostro equilibrio per proiettare l’avversario.
Nage-waza : tecniche in piedi
Te-waza : tecniche di mano
Koshi-waza : tecniche d’anca
Ashi-waza : tecniche di piede o gamba
Ma-sutemi -waza : cadendo sul dorso
Yoko-sutemi-waza : cadendo sul lato

Katame-Waza

Le tecniche che compongono il katame-waza sono divise in tre gruppi:
Osae-Waza le tecniche di immobilizzazione, -Waza le tecniche di soffocamento e -Waza le tecniche di leva articolare.

Osae-waza
1 Hon-kesa-gatame
2 Kuzure-kesa-gatame
3 Ushiro-kesa-gatame
4 Makura-kesa-gatame
5 Kata-gatame
6 Yoko-shio-gatame
7 Kuzure-yoko-shio-gatame
8 Kami-shio-gatame
9 Kuzure-kami-shio-gatame
10 Tate-shio-gatame
11 Kuzure-tetate-shio-gatame

Ate-Waza
Con il termine -waza vengono indicate le tecniche per colpire l’avversario ed anche queste sono sottoposte ad una divisione per tipologia:
-ate sono le tecniche per colpire con mani e braccia.
-waza sono le tecniche per colpire con piedi e gambe.

IL Gokyo
1 De-ashi-barai Spazzare il piede che avanza
2 Hiza- Ruota sul ginocchio
3 Sasae-tsurikomi- Trattenere il piede tirando e sollevando
4 Uki- Colpo d’anca fluttuante
5 -soto- Grande falciata esterna
6 O-goshi Gran colpo d’anca
7 O-uchi-gari Grande falciata interna
8 Seoi- Proiezione sopra la spalla
9 -soto-gari Piccola falciata esterna
10 Ko-uchi-gari Piccola falciata interna
11 Koshi- Ruota sull’anca
12 Tsurikomi-goshi Colpo d’anca tirando e sollevando
13 Okuri-ashi-barai Spazzare entrambi i piedi
14 Tai-otoshi Caduta del corpo
15 Harai-goshi Spazzare con l’anca
16 Uchi-mata Spazzare con l’interno della coscia
17 Ko-soto- Piccolo agganciamento esterno
18 Tsuri-goshi Colpo d’anca sollevando
19 Yoko-otoshi Caduta laterale
20 Ashi-guruma Ruota sulla gamba
21 Hane-goshi Colpo d’anca saltato
22 Harai-tsurikomi-ashi Spazzare il piede tirando e sollevando
23 Tomoe-nage Proiezione a cerchio
24 Kata-guruma Ruota sulle spalle
25 Sumi-gaeshi Rovesciamento nell’angolo
26 Tani-otoshi Caduta nella valle
27 Hane-maki-komi Saltare arrotolandosi
28 Sukui-nage Lancio a cucchiaio
29 Utsuri-goshi Colpo d’anca in contro attacco
30 O-guruma Grande ruota d’anca
31 Soto-makikomi Arrotolamento esterno
32 Uki-otoshi Caduta fluttuante
33 O-soto-guruma Grande ruota esterna
34 Uki-waza Tecnica fluttuante
35 -wakare Separazione sul fianco
36 Yoko-guruma Ruota sul fianco
37 -goshi Colpo d’anca all’indietro
38 Ura-nage Lancio all’indietro
39 Sumi-otoshi Caduta nell’angolo
40 Yoko-gake Agganciamento laterale



Con il termine -waza vengono indicate le tecniche per colpire l’avversario ed anche queste sono sottoposte ad una divisione per tipologia:
-ate sono le tecniche per colpire con mani e braccia.
-waza sono le tecniche per colpire con piedi e gambe.

IL Gokyo
1 De-ashi-barai Spazzare il piede che avanza
2 Hiza- Ruota sul ginocchio
3 Sasae-tsurikomi- Trattenere il piede tirando e sollevando
4 Uki- Colpo d’anca fluttuante
5 -soto- Grande falciata esterna
6 O-goshi Gran colpo d’anca
7 O-uchi-gari Grande falciata interna
8 Seoi- Proiezione sopra la spalla
9 -soto-gari Piccola falciata esterna
10 Ko-uchi-gari Piccola falciata interna
11 Koshi- Ruota sull’anca
12 Tsurikomi-goshi Colpo d’anca tirando e sollevando
13 Okuri-ashi-barai Spazzare entrambi i piedi
14 Tai-otoshi Caduta del corpo
15 Harai-goshi Spazzare con l’anca
16 Uchi-mata Spazzare con l’interno della coscia
17 Ko-soto- Piccolo agganciamento esterno
18 Tsuri-goshi Colpo d’anca sollevando
19 Yoko-otoshi Caduta laterale
20 Ashi-guruma Ruota sulla gamba
21 Hane-goshi Colpo d’anca saltato
22 Harai-tsurikomi-ashi Spazzare il piede tirando e sollevando
23 Tomoe-nage Proiezione a cerchio
24 Kata-guruma Ruota sulle spalle
25 Sumi-gaeshi Rovesciamento nell’angolo
26 Tani-otoshi Caduta nella valle
27 Hane-maki-komi Saltare arrotolandosi
28 Sukui-nage Lancio a cucchiaio
29 Utsuri-goshi Colpo d’anca in contro attacco
30 O-guruma Grande ruota d’anca
31 Soto-makikomi Arrotolamento esterno
32 Uki-otoshi Caduta fluttuante
33 O-soto-guruma Grande ruota esterna
34 Uki-waza Tecnica fluttuante
35 -wakare Separazione sul fianco
36 Yoko-guruma Ruota sul fianco
37 -goshi Colpo d’anca all’indietro
38 Ura-nage Lancio all’indietro
39 Sumi-otoshi Caduta nell’angolo
40 Yoko-gake Agganciamento laterale

Tecniche supplementari al Go-kyo

41 Seoi-otoshi
42 Sode-tsurikomi-goshi
43 Morote-gari
44 Kuchiki-taoshi
45 Tawara-gaeshi
46 O-soto-otoshi
47 Yama-arashi
48 Te-guruma
49 Kani-basami
50 Ikkomi-gaeshi

I Kata

La parola Kata in giapponese significa Forma , Modello. Con il Kata si intende tramandare gesti che si devono ripetere nel tempo. Nelle Arti marziali possiamo intendere i Kata come un metodo per trasmettere nel tempo le tecniche, lo spirito e gli scopi di ogni singola Arte.
I kata vengono praticati sia individualmente che con un compagno, ma nel Judo ad eccezione di uno vengono tutti eseguiti in due.
Nell’eseguzione del Kata non si deve porre lo sguardo solo su , ma sull’insieme, sull’armonia, di Tori ed Uke. Entrambi infatti cooperano nella stessa maniera per la perfetta rappresentazione del Kata.
I Kata o Forme normalmente praticati nel Judo sono 7:


1.Nage-no-kata forme dei lanci ( tecniche di proiezione )
2.Katame-no-kata forme dei controlli ( immobilizzazioni )
3.Kime-no-kata forme della decisione ( difesa )
4.Kodokan-goshin-jutsu forme della difesa
5.Ju-no-kata forme della cedevolezza
6.Koshiki-no-kata forme delle cose antiche
7.Jtsutsu-no-kata forme dei cinque

Il Nage-no-kata con il katame-no-kata sono anche chiamati Randori-no-kata.